vittime, OGM

Il 6 maggio 2010 gobo ci informa:

credo sia utile a tutti andarsi a leggere un rapporto russo su una
varieta di grano OGM utilizzato in USA, il quale, secondo questo
rapporto, avrebbe causato la morte, taciuta da tutti i medi USA di
circa 2.5 milioni di persone tra il 2008 e inizio 2010.(*)
Anche Greenpeace (**) cos come altre associazioni ambientaliste stanno
studiando questo evento, che ribadisco taciuto, e molte di queste
hanno il forte sospetto che l'allarme scorso della pandemia influenzale
fosse il sistema migliore vaccianre l'intera popolazione USA da questa
"strana" moria di persone.
Da quel che si legge, si tratterebbe di un virus provocante un forma
molto aggressiva
di polmonite che condurrebbe alla morte in pochissimi
giorni, ma delle cui cause la scienza ufficiale ne tacita l'origine.
E' sintomatico inoltre sapere che anche in Ucraina, nello scorso
autunno ed inverno, ci sono state molte centinaia di miglia di morti
per una infezione polmonare con caratteristiche simili.
http://www.eutimes.net/2010/04/
http://www.greenpeace.org/
gobo
http://realinf.blogspot.com/ - http://cuccona.myminicity.com/

> Credo sia utile a tutti andarsi a leggere un rapporto russo su una
> varieta di grano OGM utilizzato in USA, il quale, secondo questo

si tratta di mais, non di grano, comunque il sito contiene solo una
massa di abominevoli cazzate
le colture ogm sono solo un pretesto per dare addosso ad obama e agli
stati uniti (non sono un tifoso degli stati uniti, anzi, ma detesto le
cazzate infinitamente di più di quanto possa detestare gli stati
uniti) per motivi che in alcuni passaggi sembrano per di più puro e
semplice razzismo
il mais ogm di cui si parla contiene una tossina del bacillus
thuringiensis, che è un batterio, non un virus e non ha niente a che
vedere con il virus dei peperoni che *forse* potrebbe essere dannoso e
questo indipendentemente dal fatto che esistano o meno colture ogm
poi non ci sono piante che "assorbono gli erbicidi" come riportato in
quel sito, ma piante modificate per resistere agli erbicidi
il problema reale è che i gruppi industriali tendono sempre a negare i
rischi quando ci sono di mezzo grossi guadagni, arrivando anche a
falsificare ricerche scientifiche, ma questo non si limita al campo
degli ogm, vale per prodotti come i ritardanti di fiamma, i
plastificanti, il tabacco, i clorofluorocarburi, le emissioni di gas
serra, ecc...
per quanto riguarda nello specifico il mais della monsanto, a parte la
reticenza a mostrare i risultati delle ricerche e il disaccordo sulla
significatività statistica dei danni riscontrati, il vizio di fondo
delle ricerche è che un test di 90 giorni è semplicemente ridicolo
un test serio dovrebbe prendere in considerazione più generazioni di
cavie, studiare possibili danni durante la gravidanza ed esaminare
anche eventuali modificazioni epigenetiche trasmissibili alla prole
in ogni caso gli ogm non sono più pericolosi di qualsiasi altro
organismo, ovvero possono essere velenosi come per esempio l'oleandro,
la cicuta, l'amanita falloide o innocui come le altre piante che
mangiamo quotidianamente, tutto dipende da quali geni vengono inseriti
e da quali proteine l'organismo produce...
se il pesce palla contiene la tetrodotossina, non vuol dire che tutti
i pesci siano velenosi, ma se introduci il gene contenuto nel batterio
che sintetizza la tetrodotossina per i pesci palla in una pianta (o in
un altro animale) non puoi certo aspettarti di mangiare poi chissà
quale toccasana
bye Alessandro

mi permetto di analizzare un attimo il senso di quello che hai riportato:

> rapporto, avrebbe causato la morte,

Avrebbe, od ha? Quindi, deduco, tu hai letto al volo e riporti,
correttamente, come 'avrebbe', per poi dopo cambi stile e tutto sembra
una certezza... basata su cosa? ..sul fatto che sia stata ...
taciuta da tutti i medi USA
Posto che sia vero che tutti i media USA... [..] quindi tutti i giornali
'USA' quelli indipendenti, e quelli che vanno dall'estrema sinistra
all'estrema destra, diverrebbero spazzatura di fronte alle affermazioni
che tu riporti da un testo, evidentemente, molto attendibile (?).
..ha ragione Alessandro a parlare di razzismo.
Mi sembra evidente che di fronte ad una congiura di queste dimensioni il
discorso perde ogni eventuale credibilit .

> Anche Greenpeace (**) cos come altre associazioni ambientaliste stanno
> studiando questo evento,

Se foose vero quanto sopra, stai ridimensionando il ruolo di questa nota
organizzazione, che a volte fa anche delle buone cose. che ribadisco taciuto,
Adesso mostri che quanto prima riportavi al condizionale (mostrando
quindi di avere dei dubbi) divenuto per te una certezza. Questo,
secondo me, ci mostra il livello e la qualit del tuo senso critico,
oppure la volonta di imporre una cosa non credibile con un DISCORSO che
diviene per conseguenza 'FAZIOSO'. e molte quante? di queste (associazioni)
quali?

> hanno il forte sospetto che l'allarme scorso della pandemia influenzale
> fosse il sistema migliore vaccianre l'intera popolazione USA da questa
> "strana" moria di persone.

Sul fatto che vi sia stato un eccessivo allarme sul rischio di pandemia
influenzale ed una massiccia campagna mediatica pro-vaccinazioni si pu
essere d'accordo, ma questo non solo negli USA.

> Da quel che si legge, si tratterebbe

qui torniamo ad un'apparente cautela di un virus provocante un forma

> molto aggressiva di polmonite che condurrebbe alla morte in pochissimi giorni,

OK condurrebbe
ma delle cui cause la scienza ufficiale ne tacita l'origine.
Ora ci dovresti spiegare perch la 'scienza ufficiale' dovrebbe
esprimersi su una cosa che tu ci mostri non essere certa e quindi degna
di attenzione.
Secondo quanto affermi 'la scienza ufficiale' (quindi tutti i laureati
del mondo in materie scientifiche) sarebbe a conoscenza delle cause di
queste morti, ma non vorrebbero farcele conoscere.
Tutto questo mi sembra grottesco e mostra, a mio modo di vedere, una
faziosit , che proposta sul newsgroup di agricoltura d a credere che
qui, pi che altrove, vi possano essere dei creduloni disposti ad
ascoltare queste cose (infatt da un p di tempo il newsgroup si sta
svuotando). Tutto ci mi fa sempre pi pensare che tu sia un 'esterno'.
Il linguaggio giornalistico giustificato nel contesto di un articolo
in cui si mostra con equilibrio alle persone i risultati di una ricerca
scientifica su cui non ci sono ancora adeguati riscontri.
Una cosa o dubbia, o certa. Non si pu fare delle affermazioni certe
basate su dei dubbi
.
Alcuni gruppi ambientalisti operano in questa maniera (con iniezioni di
demagogia), ma non tutti, ed infatti girando su internet si capisce che
il vento sta cambiando. Inoltre alcuni ambientalisti non hanno rispetto
per il settore agricolo e le sue esigenze, compresa quella di introdurre
innovazioni per elevare, come in altri settori, i redditi medi degli
operatori (agricoltori).

> E' sintomatico inoltre sapere che anche in Ucraina, nello scorso
> autunno ed inverno, ci sono state molte centinaia di miglia di morti
> per una infezione polmonare con caratteristiche simili.

Simili, o uguali?

> http://www.eutimes.net/2010/04/russia-reports-over-2-million-dead-in-
> us-as-mysterious-die-off-accelerates/
> (**)
> http://www.greenpeace.org/international/Global/international/planet-
> 2/report/2007/3/mon863_chronicle_of_deception
.pdf

Le tue frasi tolgono qualsiasi interesse ad appronfondire questi
articoli ed io stesso mi rifiuto di leggerli sulla riserva della
presentazione che ne hai fatto, pur consapevole del fatto che potresti
averli capiti male. Per concludere: Le grandi congiure internazionali 'del male' sono
appannaggio di un ristretto target di lettori manichei; secondo me,
...tempo perso. Molto pi utile cercare eventualmente di capire se nell'impostazione
delle sperimentazioni, come evidenzia bene Alessandro, non vi sia un
vizio di fondo, un approccio superficiale, anch'esso non scientifico,
come tante superstizioni, che alcuni santoni da anni diffondono su interne
lancellott

Facciamo chiarezza.
Il riportare una notizia non equivale a "dare" la notizia. Sono due
cose diverse. Io, pur con tutti i se ed i ma, so che in questo settore
girano diverse centinaia di miliardi di dollari e quanto è dato a
sapersi è solo che una frazione infinitamente piccola di quello che
veramente accade. Se tutto è così innocuo e tutto è così "sano" perché
non scendere in un confronto scientifico pacifico e dimostrabile?
Invece no! Quelli della Monsanto e di altre aziende che fanno ricerca
per gli OGM (pagati dalla Monsanto) non dimostrano nulla e come
risposta ingorano chi chiede e vuole fatti dimostrabili o al massimo
inscenano suicidi (Il caso Gardini è un esempio classico).
Inoltre nella variazione genetica NON viene impiantato solo il gene,
che è estraneo alla pianta, ma viene innestato con un insieme di altre
proteine costituenti vettore portante per l'inserimento del gene,
perchè da solo il gene verrebbe rifiutato dalla pianta ospite e perchè
se fosse solo quello ad essere innestato non ci sarebbe nessun
problema, anzi avrebbero trovato la gallina dalle uova d'oro.
L'innesto viene fatto con dei pro-virus naturali o con dei spezzoni di
dna di batteri. Il fatto inquietante è che nessuno, nemmeno la
Monsanto
, sa dire che effetto possano avere le ricombinazioni di questi
"vettori" che sono spezzoni di dna all'interno della pianta ospite.
Le morti USA avvenute in una zona al 99% agricola e dove si concentra
la maggior produzine OGM americana, secondo quanto sostiene questo
rapporto ha una stretta correlzione con lo sviluppo di sostanze
estranee alla normale procedura agricola della coltivazione del mais "normale".

> in risaia su terreni sabbiosi contaminava le acque. In Italia vi
> fu grande dibattito, ma alla fine si trovarono delle soluzioni.

Certo, aumentandone la concentrazione !!

> Adesso negli USA pare, secondo la fonte, sia impossibile fare a
> meno dell'Atrazina. Questo mi sembra un problema reale da
> discutere e non certe cortine fumogene che alcuni ci propongono.

Vist che in USA è delegato tutto o quasi a privato mi riesce difficile
pensare che lo sviluppoo e los studia sia fatto per la comunità e non
per chi sgancia i denari.
gobo

> giustificare la necessità di usare ATRAZINA per mantenere competitivo il
> settore del mais dolce in quegli stati in cui esso sia autorizzato, ma
> gari in miscela (all'8%) per potenziare altri erbicidi.

che relazione c'è con quello di cui stavamo discutendo?

> Vist che in USA è delegato tutto o quasi a privato mi riesce difficile
> pensare che lo sviluppoo e los studia sia fatto per la comunità e non
> per chi sgancia i denari.

infatti il problema è proprio questo... viviamo in finte democrazie
dove alla fine chi detta legge sono i pochi che hanno il reale potere
economico a parte il patetico caso italiano, negli stati uniti ormai da decenni
le grandi industrie finanziano entrambi i candidati, chi più chi meno
e dopo le elezioni passano all'incasso durante l'amministrazione bush, una ricercatrice dell' EPA
(agenzia di protezione ambientale) fu prima premiata per le sue ricerche
sull'inquinamento da metalli pesanti e l'anno successivo fu licenziata
in tronco su richiesta dei gruppi industriali che non avevano alcuna
voglia di controllare le loro emissioni inquinanti, nonostante le proteste del mondo scientifico
bye Alessandro

> che relazione c'è con quello di cui stavamo discutendo?

Ho sbagliato ad agganciare il link a te, non vi era nessuna intenzione
critica, ma solo la volonta di porre in luce una reale problematica
ambientale, invece di continuare a parlare di fantasie paranoiche sugli
OGM. Avrei forse dovuto cambiare l'oggetto della discussione, o aprirne un'altra(!?)
lancellott

> Ho sbagliato ad agganciare il link a te, non vi era nessuna intenzione
> critica, ma solo la volonta di porre in luce una reale problematica

mi chiedevo semplicemente se ci fosse qualche relazione che mi era
sfuggita :-)
bye Alessandro