GIUGNO
 


Possiamo ancora seminare le piante annuali, otterremo discrete fioriture a fine estate e in autunno.
Cimiamo lo stelo principale dei crisantemi, in luna calante, per ottenere fiori.
Inizia a fare molto caldo ricordiamoci delle piantine, le annaffiature devono essere frequenti e abbondanti, meglio la sera perché le piante adorano la frescura notturna e si riprendono senza stressarsi.
Dopo tutta la fatica fatta per preparare vasi e aiuole ora dobbiamo solo mantenere le piante in buona salute, si è una scocciatura annaffiare tutti i giorni, eliminare fiori e foglie secche, l`attenzione quotidiana ci permettere di renderci conto del loro stato di salute e impariamo ad osservare e comprendere i messaggi che ci mandano, comunicano a modo loro ma comunicano.
Alle clematis non togliamo i semi perché sono decorativi oltre che fecondi, conserviamoli per le future semine.
Dopo le fioriture di cytisus, ginestre e spartium tagliamo evitando riduzioni troppo severe.
Diradiamo e spostiamo i bulbi primaverili dopo che le foglie sono ingiallite.
Ora è il momento giusto, in luna crescente, per fare margotte e talee anche di foglia, come pure di cactus e succulente, con la solita polverina magica.