ITINERARI NELL'OASI E NEL PARCO COLLINARE

I nostri preferiti nel Parco: nell'Oasi Protetta quando la caccia è aperta ed è pericoloso girare in altre zone del Parco;
a caccia chiusa nel Parco.

 

Per vedere questi altri percorsi ci vuole google earth, se lo abbiamo sul PC bene, altrimenti scarichiamolo

 

Percorso uno

Percorso ampliato

 

una foto d’insieme dei percorsi

 

segue una descrizione che serve per orientarsi nel dedalo di stradine, poi troviamo una girata per miradolo e infine, se interessa andare anche in bici, più sotto altri percorsi.

Buone girate a tutti dal Picchio Verde

 

Strade della Serafina, della Madonna dei Monti, della Moccia e dei Chiavaroli

Nel loro insieme queste strade costituiscono un tracciato che in continuità, da sud-est a nord-ovest, percorre tutta la dorsale collinare, dall’intersezione con la strada provinciale n. 23, poco prima del suo innesto con la statale n. 234, in località Mostiola, fino all’intersezione con la provinciale n. 189, nel Comune di Graffignana. La tratta intermedia di questo tracciato, rappresentata dalle strade della Madonna dei Monti e della Moccia, compresa tra le intersezioni con i tracciati trasversali (strade Collada e Belfuggito e della Capra), il cui sviluppo è del tutto corrispondente al crinale collinare, costituisce il percorso di maggior valenza dal punto di vista panoramico.

Strade della Collada e di Belfuggito

La strada della Collada è un percorso che con uno sviluppo di circa 700 metri, partendo dal nucleo urbano di San Colombano, in fregio alle mura del Castello, conduce alla sommità del Colle, fino all’intersezione con le strade panoramiche della Madonna dei Monti e della Serafina. Dalla sommità del Colle, in direzione del versante opposto, la strada, assumendo in questa nuova tratta il nome di strada di Belfuggito, dopo uno sviluppo di 1.300 m. si collega alla strada statale 234, in località Cascina Belfuggito.
Dalla sommità del tracciato, verso nord, in direzione del nucleo urbano, si gode di una vista panoramica in cui si rilevano, in successione, il Castello Belgioioso, l’insediamento di San Colombano al Lambro, l’incisione valliva ed il Fiume Lambro, la Pianura Lodigiana. Rivolgendosi verso sud si scorge il paesaggio viticolo collinare, la pianura, il Fiume Po, i successivi rilievi appenninici.

Strada della Capra

La strada, il cui imbocco da San Colombano al Lambro è posto al limite occidentale del centro edificato, in corrispondenza del Viale Milano, giunge alla sommità del Colle dopo uno sviluppo del suo tracciato di circa 750 metri, intersecando, prima la strada vicinale dei Chiavaroli e dopo successivi 150 metri la strada Comunale della Moccia, costituente la tratta occidentale del tracciato panoramico dell’altopiano collinare. Dalla sommità del Colle, in direzione sud occidentale, la Strada della Capra ridiscende verso il versante opposto dove, dopo uno sviluppo di 800 metri, raggiunge prima il perimetro amministrativo di San Colombano e poi, dopo ulteriori 900 metri di sviluppo con la denominazione di strada delle Gobbe, il Comune di Miradolo Terme, costituendo il percorso di collegamento più breve tra i due comuni.
Notevoli gli affacci panoramici, dalla sommità del tracciato, in corrispondenza dell’intersezione con la strada vicinale dei Chiavaroli, verso il paesaggio basso della pianura, a nord della Collina.

Strada delle Vignole

Rappresenta il terzo tracciato trasversale della Collina e collega il territorio di San Colombano al Lambro, in corrispondenza della Cascina Bovera, dall’intersezione della strada provinciale n. 19, al territorio collinare del Comune di Graffignana, con un tracciato, interno al Comune di San Colombano, per uno sviluppo di 1.000 metri. Superato il confine amministrativo di San Colombano il tracciato stradale procede fino all’intersezione con la strada provinciale n. 189 per Graffignana e per Miradolo Terme.
La strada fiancheggia il grande territorio boschivo che dipartendo sul lato destro per chi sale, in località Cà dei Boschi, si sviluppa in territorio collinare del Comune di Graffignana.
L’ambiente nel tratto del Comune di San Colombano è caratterizzato sul lato destro dalla presenza del bosco e sul lato sinistro dal territorio agricolo vitato.
Il tratto del Comune di Graffignana, su cui si affacciano agglomerati di origine rurale, di antica formazione (Cascine Visola e Vallemagna e Villa Petrarca), consente la percezione di ambienti vallivi e falsipiani vitati e boschi.

CAMMINATA A MIRADOLO

 

il percorso è scomposto in tre tratti: breve : km 7 — intermedio : km 12 — lungo : km 21

con particolare attenzione al passaggio dei tre percorsi nei pressi del Santuario Santa Maria in Monte Aureto. I suoi sentieri coprono un’area territoriale che comprende anche le relative frazioni, Camporinaldo ad est e la frazione Terme di Miradolo ad ovest.

Inizio percorso

Partendo dal Bar Eligio, nei pressi della stazione di Miradolo Terme, si prosegue verso il paese per 1 km circa, punto in cui si ha la prima diramazione del percorso:

- a sinistra, verso il centro del paese, sul percorso di 7 km, per giungere presso le tappe Oratorio, Cimitero, Bar Sole, quindi verso il Santuario, dove il percorso converge, dapprima sul 21 km, quindi sul 12 km

- a destra,verso la frazione di Camporinaldo, sui percorsi 12 e 21 km, per un totale percorrenza di 6 km. circa, per giungere nei pressi della cascina Texas.

Lasciata alle spalle la cascina e proseguendo per circa 1 1/2 km il percorso ha una seconda diramazione.

- a sinistra Il 12 Km, riporta il proprio percorso a convergere verso il Santuario sui percorsi 7 e 21 km.

- a destra Il 21 km, verso la parte piu’ verde dell’intero territorio, per giungere persso le tappe Cascina Valbiseretta, Cascina Muccia, Cascina Visola, per un totale percorrenza di circa 13 km, per giungere nei pressi della Cascina Barona.

Lasciata alle spalle la cascina e proseguendo dapprima per la frazione Terme di Miradolo, si prosegue per il comune, il percorso 21 km si riallaccia su un primo tratto a quello dei 7 km, nei pressi del Bar Sole, e in un secondo tempo su quello dei 12 km, per ritrovarsi quindi nei pressi della scalinata del Santuario, punto in cui i tre percorsi convergono; dopo avere affrontato la scalinata e passati per il Santuario, lungo la discesa e dopo una percorrenza di 3 km. circa si torna al punto di partenza, presso il Bar Eligio.

PERCORSI PER MTB O A PIEDI
autore Gianluca A. - Giscover.com -

Il percorso inizia e finisce dall’ospedale di Sant’Angelo Lodigiano e si snoda sui sentieri del parco della collina di San Colombano, passando dalle Terme di Miradolo, da Miradolo e da San Colombano.

Percorso alle porte di Milano, facilmente raggiungibile dalla via Emilia o dall’autostrada del sole.
Dal parcheggio adiacente allo stadio di Sant'Angelo Lodigiano il primo tratto che si ripercorrerà anche al ritorno è su asfalto, ma la maggior parte del tracciato è off-road. Il dislivello non è eccezionale ma le pendenze in alcuni tratti superano abbondantemente il 20 %. Le salite più lunghe da affrontare sono di circa un km. Il tracciato è percorribile praticamente tutto l'anno, ma sconsigliabile in piena estate nelle ore calde, oltre alla fastidio delle alte temperature, anche gli insetti fanno la loro parte. Per i meno esperti sarebbe meglio evitare anche il percorso durante o dopo acquazzoni, perchè il fondo diventa praticamente sapone.  

Inizio: Ospedale Sant'Angelo Lodigiano

MinEle: 67 m

Fine: Ospedale Sant'Angelo Lodigiano

MaxEle: 144 m

Città: san colombano al lambro

Dislivello salita: 742 m

Distanza: 35.1 km

Dislivello discesa: 735 m

Data report: Nov 13, 2008 Pubblicato: Jul 3, 2007

http://www.giscover.com/tours/tour/display/3602

 

Percorso nel parco di San Colombano

 

Inizio: Castello

Fine: Castello

MinEle: 75 m

MaxEle: 145 m

Dislivello salita: 257 m

Distanza: 7.4 km

Dislivello discesa: 256 m

Data report: Jan 19, Pubblicato: Apr 3, 2008

 

http://www.giscover.com/tours/tour/display/5281/print

 

percorso trekking i quattro colli banini
autore: Cristiano Paganoni su giscover.com

San Colombano al Lambro

Inizio: Via Corridoni o Madonna del Latte

Fine: Via Corridoni o Madonna del Latte

MinEle: 37 m 

MaxEle: 144 m 

Dislivello salita: 600 m

Distanza: 24.6 km

Dislivello discesa: 600 m

Data report: Nov 13, 2008 Pubblicato: Sep 10, 2006 Hits: 612

 

http://www.giscover.com/tours/tour/display/2236

turnandrè (ritorna)